Quanto sono importanti i colori quando stiamo negoziando?

Corinne Isoni

Chi è stato ospite da Conciliare Conviene ha notato che nulla è lasciato al caso.

Quando ho deciso di dar vita a questo progetto, ho desiderato curare, anche grazie all’aiuto della designer d’interni, in modo quasi maniacale in ogni singolo dettaglio.

Nessuna scelta è stata casuale. Tutto è stato frutto di giorni e giorni di riflessione e studio.

Per la stanza dove si svolgono le mediazioni sono stati utilizzati due colori predominanti: il rosa chiaro e il bianco.

Il rosa è un colore emozionale, ha influenza sui sentimenti convertendoli in gentili, soavi e profondi. Ci trasmette affetto, amore e protezione. Ci allontana dalla solitudine e ci trasforma in persone sensibili.

E’ il simbolo della speranza. Si tratta quindi di un colore positivo che incute un certo senso di sicurezza e di ottimismo verso il futuro.

Secondo la cromoterapia è un colore che calma gli istinti primitivi, attenua i sentimenti di rabbia e l’aggressività, ma anche il senso di abbandono e la voglia di vendetta verso gli altri.

Dunque, nessuna scelta poteva essere più azzeccata di questa, per i colori di una stanza in cui arrivano delle persone, spesso accompagnate da sentimenti di rabbia e sconforto, con la speranza di trovare pace, armonia e serenità.

La scelta del colore bianco, invece, è stata quasi scontata. Infatti, quasi tutti sappiamo che il bianco è il colore della pace. E’ un colore che ci aiuta a fare pace con noi stessi e con chi ci sta attorno.

Quando pensiamo al bianco, pensiamo a qualcosa di puro, di pulito e non macchiato dalla cattiveria e dai pensieri negativi.

Ci da l’idea di una tela nuova da dipingere in piena libertà di espressione e d’immaginazione. Richiama, inoltre, il concetto di cambiamento, proprio perché appare come un colore che dà libertà di scelta su come modificarlo, disegnarlo, colorarlo.

E’ il simbolo della luce. Secondo la cromoterapia, concentrarci su questo colore ci porta a vedere meglio, vedere oltre e da un’altra prospettiva. Ci offre spunti di riflessione e risoluzione su noi stessi, sui nostri problemi e sugli altri.

Ritengo che i colori possano influire sullo stato d’animo delle persone che sono alla ricerca di un punto d’incontro. Per tale motivo, abbiamo deciso di porre un’attenzione particolare anche anche all’aspetto dei colori all’interno dello studio di Conciliare Conviene, non lasciando nulla al caso.

Comment
Name
Email